I AM Machina - il blog

Il blog dell'Istituto Tecnico Superiore Machina Lonati di Brescia

MOda e aRTE si incontrano su Instagram

Luka Neziri è un ex studente di ITS Machina Lonati E ora ha un nuovo interessante progetto Instagram di cui parlarci.

Qual è il tuo percorso fino ad oggi?

Mi sono diplomato in grafica pubblicitaria a Brescia e mentre studiavo ho lavorato per 3 anni da McDonald’s.

Ho conosciuto ITS Machina Lonati grazie ad un’amica. Nel 2015 non sono riuscito ad entrare nella rosa dei 25 scelti per il corso di Marketing e Comunicazione per le Imprese di Moda, perciò l’anno seguente ci ho riprovato e ho centrato il mio obiettivo!

Ti va di raccontarci come sei arrivato fino qua e, soprattutto, come i tuoi anni in ITS Machina Lonati hanno influito sul tuo percorso?

Gli anni di ITS mi hanno aiutato a capire come funzionano molte dinamiche, anche all’interno di grosse aziende.

Quello che mi è sempre piaciuto è che i professori fossero dei professionisti del loro settore e non solamente degli accademici. Questo, dal mio punto di vista, aiuta a capire molte più cose.

C’è qualcosa che cambieresti di ciò che è stato il tuo percorso professionale fino ad oggi?

Avrei voluto fare più stage quando ne avevo l’occasione, cioè quando abitavo ancora con i miei.

Ora, che non abito più con loro, non posso permettermi di accettare stage poco retribuiti, ed è un peccato perché è ciò che le aziende offrono al giorno d’oggi.

Sappiamo del tuo nuovo progetto su Instagram. Ti va di spiegarci bene in cosa consiste e da dove è nata l’idea?

La mia è una pagina Instagram dove propongo dei collage che racchiudono quelle che sono le mie passioni: moda e arte.

Se devo dirla tutta sono molto più appassionato e ferrato sul mondo della moda perché, sfortunatamente, dopo le superiori non sono più riuscito a studiare arte.

L’idea è nata da un’incredibile voglia di esprimere cosa voglia dire per me “creatività.

Il progetto in origine non era quello che voi conoscete, ma avrei voluto decontestualizzare i personaggi dell’arte ed inserirli nel mondo di oggi.

Sentivo la mancanza della componente moda e ho voluto unire questi due mondi all’apparenza lontani, ma più vicini di quello che pensiamo.

View this post on Instagram

Original: @kenzo Flower Adv Added: Vettriano

A post shared by MO | RTE (@mo_rte) on

Alcune testate, tra cui VICE, hanno parlato del tuo progetto. Come ti senti a questo proposito?

SONO ANCORA ELETTRIZZATO ED EMOZIONATO.

Una mattina, seduto sul divano, i ragazzi di VICE mi hanno contattato per chiedermi se potevano inserirmi nella loro rubrica sul mondo di Instagram: “account da tenere d’occhio”.

Ovviamente ho risposto subito di si, senza nemmeno finire di leggere il messaggio e ho iniziato ad urlare per la gioia.

Fino a dove credi che ti possa portare questo progetto?

Ammetto che mi piacerebbe poter collaborare con qualche rivista: lavorare a quattro mani su qualche editoriale dove poter inserire il mio lavoro.

Il progetto, tra le altre cose, mi ha già portato ad una collaborazione con un marchio d’occhiali Made in Italy e sono davvero contento quando le aziende cercano di innovarsi con l’aiuto dei giovani.

Quali credi che siano, a livello lavorativo, i percorsi più proficui al giorno d’oggi? 

Mi sento di dire che il mondo della moda offre tantissimi posti di lavoro, in qualsiasi ambito.

Come figura non esistono solamente i direttori creativi, ma ci sono gli stylist, i redattori, chi si occupa di amministrazione, il reparto HR…

Poi se uniamo il mondo della moda con quello del web, le figure si moltiplicano!

Che consiglio ti senti di dare a tutti i giovani studenti che, come te fino a poco tempo fa, frequentano oggi ITS?

Da ex studente, il consiglio più sentito che posso dare e di scegliere un’azienda interessante dove svolgere lo stage del secondo anno.

Siate curiosi di tutto ciò che vi circonda!

 

Guarda tutti i collage di Luka sulla sua pagina Instagram.

Alice Cherubini
Social Media & Web Content ITS Machina Lonati

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2018 I AM Machina – il blog

Theme by Anders Norén